I fatti pubblicati sono tutti veri e comprovati. Nel caso in cui ricevessi una querela pretestuosa procederò immediatamente a denunciare l'autore per calunnia presso il tribunale competente.

IVASS – la querela “dimenticata”

Foto dell'autore
Scritto da Sean Filipin

Ex agente assicurativo, ora critico assicurativo Vuoi contattarmi? Chiamami o scrivimi una mail

Bentornati,

Aggiungiamo elementi alla mia “collezione follia“.

Nel lontano 26 Giugno del 2019, il Sig. De Polis Stefano (Segretario Generale dell’IVASS), convocato da mio padre nell’ambito di un procedimento penale, prestava giuramento innanzi al tribunale penale di Udine e si impegnava a dire solamente la verità’.

Dopo aver confermato quanto richiestogli (tutto quanto per il quale era stato convocato), il De Polis si spinse oltre iniziando un’articolata narrazione che mi dipingeva come colpevole di numerose violazioni.

Tutte le dichiarazioni che fece nei miei confronti non erano supportate da alcuna documentazione in quanto l’ispezione alla quale si riferisce il De Polis si completo’ con un nulla di fatto.
Mai alcun verbale fu redatto da IVASS (il quale accolse le mie rimostranze in merito al difetto di giurisdizione allontanandosi dal mio ufficio dopo neanche 4 giorni).

Di seguito pubblico la querela nella sua interezza, completa di visto deposito al tribunale di Udine con data certa, potrete leggere al suo interno tutte le ipotesi di reato che ho all’epoca segnalato all’autorita’ giudiziaria.

Dove sta’ lo scandalo piu’ grosso di questa vicenda?

Sono mesi che cerco di capire che fine ha fatto, recentemente mi e’ stato detto che << e’ normale che a volte le querele “si perdano”>> e che non c’e’ assolutamente nulla di cui preoccuparsi.

Faccio un ragionamento molto molto semplice.

Quando la compagnia mi ha denunciato (vedremo tutto questo nella collezione “Storia Adriatic” clicca qui per vedere ) e’stato messo in piedi un procedimento amministrativo comprensivo di un procedimento penale nei miei confronti che hanno portato a una radiazione “Flash” dal RUI (neanche 6 mesi) e una citazione a giudizio entro 11 mesi (dove sono stato poi assolto alla prima udienza).

Ad oggi pero’ io non ho modo di capire a che punto e’ la mia querela nei confronti del Sig. De Polis, non mi e’ mai stata notificata alcuna archiviazione.
Nonostante le ripetute richieste al tribunale da parte di tutti i miei avvocati, non sono in grado di capire dove sia finita.

Come e’ possibile?

Dove e’ finita questa querela? Forse da troppo fastidio?

Questa storia e’ assurda, sono sicuro che rendendo tutto pubblico qualcosa cambierà’ e non si potra’ liquidare la questione con un semplice : “non e’ niente, succede che si perdano le querele”.

Il Critico Assicurativo,
Sean Filipin.